Segui

Aggiornamento codici IVA

Sommario

Nel caso l’utente debba procedere con un aggiornamento completo del database, passando dalla gestione di un codice IVA ad un altro, per esempio passare dal codice IVA 21% al codice IVA 22%, è possibile utilizzare una procedura apposita che consente di aggiornare in una sola volta le tabelle delle anagrafiche, i documenti inevasi ed i parametri di default del programma.

In questo articolo viene illustrato:

  • Come censire una nuova anagrafica codice IVA
  • Come aggiornare i codici IVA

Premesse

Prima di eseguire la procedura di aggiornamento codici IVA è necessario aver censito le nuove anagrafiche codici IVA che si vogliono sostituire ai codici IVA esistenti.

Come censire una nuova anagrafica codice IVA

Per caricare una nuova anagrafica codice IVA  i passaggi da eseguire sono i seguenti:

  1. Entrare nella anagrafica “codici IVA” da [Anagrafiche > Tabelle > Codici IVA > Codici IVA]
  2. Creare un nuovo codice IVA premendo il bottone “Nuovo” {F2}
  3. Compilare i campi "Codice" e "Descrizione" con valori a libera scelta che identifichino il nuovo codice IVA
  4. Impostare i dati relativi al nuovo codice IVA nelle relative schede della maschera: "Dati", "ComunicazioneAnnuale", "Allegati Clienti/Fornitori"
  5. Confermare la creazione del codice IVA con il bottone SALVA {F10}

Aggiornamento codici IVA

Seguire le indicazioni sotto riportate.

1) Andare in Parametri e Servizi->Servizi->Anagrafiche->Aggiornamento Codici IVA ed aprire la maschera facendo doppio clic del mouse¹ sopra la voce indicata, vedi Figura 1.

2) Nella maschera che si apre indicare in corrispondenza del codice IVA che si vuole sostituire, il relativo nuovo codice IVA nella colonna “Nuovo codice IVA”; lasciare il campo vuoto per i codici IVA che non si desiderano sostituire, vedi Figura 2.

Premere sul pulsante in basso “Avanti” per proseguire.

3) Nella scheda successiva è possibile indicare quali anagrafiche e documenti devono essere aggiornati, è possibile inoltre applicare dei filtri, come per esempio filtrare i codici articoli o i documenti inseriti da una certa data in poi.

Vengono aggiornati i documenti ancora da fatturare e se non si indica una data, vengono aggiornati tutti, anche quelli di esercizi precedenti a quello corrente, si consiglia pertanto di indicare sempre una data da cui aggiornare, onde evitare che la procedura impieghi molto tempo ad elaborare.

Dopo aver impostato tutti i parametri premere sul pulsante “Elabora” per avviare la procedura, vedi Figura 3.

 

4) Al termine dell’elaborazione viene mostrato un elenco delle anagrafiche e dei documenti aggiornati e per chiudere la maschera della procedura è sufficiente premere sul pulsante “Fine”, vedi Figura 4.

NOTA BENE

Si consiglia di valutare con attenzione quando eseguire la procedura in quanto i documenti emessi successivamente proporranno in automatico i nuovi codici IVA, pertanto in inserimento di documenti con data antecedente al lancio della procedura verranno proposti i nuovi codici IVA e non quelli in uso prima del lancio dell'aggiornamento dei codici IVA.

Porre molta attenzione a come si esegue la procedura in quanto non può essere annullata.

 

Fatturazione Commesse aperte

Nel caso di commesse standard o variante per cui sono stati generati SAL (Stato Avanzamento Lavori) ancora da riepilogare in fattura, è possibile variare il codice IVA per la fatturazione direttamente sul maschera del SAL nella scheda "Totali".

In caso di Commesse in economia con Estratti Conto ancora da riepilogare in fattura, è possibile variare il codice IVA di fatturazione in anagrafica della commessa, nella scheda "Dati Fattura".

 

 

Legenda

1. Con il termine: “doppio clic del mouse” si intende l’azione di premere due volte consecutive, in rapida successione, il tasto sinistro del mouse.

Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk